Tempo di lettura:4 Minuti

In occasione del Blog Tour organizzato dall’hotel/ostello Plus Berlin, abbiamo avuto l’occasione di esplorare Berlino in bicicletta.

Forse ai ciclisti italiani parlare di un itinerario in bici in una metropoli come Berlino suonerà strano se non addirittura pericoloso: invece a differenza di altre grandi città la capitale tedesca è si presta ad essere esplorata comodamente in sella a una bici. Infatti la città è praticamente piatta, quindi adatta anche a chi non è proprio allenato, e il traffico anche nelle ore di punta non mette a rischio la vita dei ciclisti: percorrendo le molte piste e corsie ciclabili, ad ogni incrocio e attraversamento le auto vi daranno la precedenza, e questo permette di percorrere la città in lungo e in largo, sfruttando anche le arterie principali.

In generale non è difficile trovare bici a noleggio a Berlino, molti hotel offrono questo servizio e comunque si trovano un po’ ovunque piccole agenzie specializzate. I prezzi si aggirano tra i 10 e i 12 euro al giorno, in alcuni casi c’è la possibilità di affittarle per una mezza giornata o solo per un’ora.

Il nostro percorso è partito dalla sede del Plus Berlin, in Warschauer Strasse, nella parte orientale della città. Da lì ci siamo spostati, verso lo storico Checkpoint Charlie, che sopravvive come luogo per i turisti dove scattare foto ricordo.

190

Pedalando lungo il percorso che una volta costeggiava il muro, siamo arrivati a Potsdamer Platz, altro luogo simbolo di Berlino. Qui gli amanti dell’architettura contemporanea potranno ammirare edifici modernissimi che con le loro superfici specchiate riflettono prospettive sempre nuove. Tra tutte queste costruzioni la parte del leone spetta sicuramente all’edificio della Sony, che con la sua cupola non può non attirare lo sguardo di chi si trova a passare di qua per la prima volta. All’interno del perimetro segnato da questo edificio è possibile fare una sosta presso un caffé, oppure rilassarsi seduti accanto alla fontana centrale, o ancora fare shopping in uno dei negozi.

194

Proseguendo ulteriormente e addentrandosi nel centro della città siamo entrati nel Tiergarten, il grande parco che si estende nel distretto del Mitte. Il parco è percorso da molti sentieri e vialetti, alcuni ciclabili. Una passeggiata a piedi o in bici all’interno di questo meraviglioso parco è sicuramente molto rilassante, anche in autunno e nonostante le temperature non proprio miti del Nord Europa.

193

All’interno del parco, vicino all’ingresso dello zoo, c’è lo Schleusenkrug, un caratteristico Beergarten o birreria all’aperto, (ma ci sono posti anche al chiuso) dove sorseggiare una birra e mangiare qualcosa in compagnia. In questa stagione, in cui ci si può ancora sedere ai molti tavolini all’aperto e godersi gli ultimi raggi di sole.
189Questo è il posto perfetto per un pranzo o un brunch, visto che oltre alle bevande è possibile ordinare piatti dolci o salati, sia specialità tedesche (i classici wurstel, le polpette di carne, lo schintzel con patate arrosto o fritte e altri contorni) che straniere (c’è un chiosco laterale che prepara le classiche merguez francesi). Cercando bene c’è anche un menu in inglese, appeso vicino alla cassa, nel caso fosse difficile decifrare il menu ufficiale scritto in tedesco.

Personalmente ho provato le polpette in salsa barbecue con contorno di patate arrosto, e come potete vedere dalla foto la porzione era molto abbondante. Il prezzo per un piatto unico si aggira intorno ai 10/12 euro, bevande escluse.

Dopo pranzo abbiamo proseguito il nostro itinerario, passando davanti agli altri luoghi celebri di Berlino:

  • la Colonna della Vittoria, che si trova nella piazza detta “Großer Stern” o grossa stella, che divide il parco
  • la Porta di Brandeburgo, che insieme al vicino Reichstag si trovano proprio al limite del Tiergarten
  • la passeggiata Unter den Linden (letteralmente ‘Sotto i Tigli’) che si estende dalla Porta di Brandeburgo fino all’isola dei musei e lungo la quale si trovano molti negozi (soprattutto di souvenirs), bar e ristoranti, mentre sulla vicina Friederichstrasse si trovano molti negozi dove è possibile fare shopping di ogni tipo (abbigliamento, elettronica, cosmetici…)
  • il Berliner Dom
  • Alexander Platz con la sua torre, che in occaione del Festival of Lights mostra già al tramonto giochi di luce lungo le sue pareti.

Porta di Brandeburgo

Infine abbiamo costeggiato la parte del muro di Berlino che è rimasta in piedi fino a tornare all’ostello.

195

Si tratta di un itinerario perfetto anche per i ciclisti poco esperti, non solo perché quasi tutti i posti citati sono attraversati da piste ciclabili, ma anche perché tutti i punti principali rappresentano un’occasione di sosta per riprendere il fiato ammirando la città.

Se invece siete allenati e volete continuare a esplorare Berlino su due ruote, il consiglio è quello di consultare il sito ufficiale dell’ente del turismo della città, dove troverete informazioni in italiano sulle piste ciclabili cittadine.

Crediti immagini

  1. Particolare della cupola del Sony Center a Potsdamerplatz, foto di C. Chimenti/Lonelytraveller su licenza CC
  2. Ciclisti nel Tiergarten, foto di Jess & Peter su licenza CC
  3. Clienti in coda per ordinare allo Schleuserkrug, foto di jwalsh, su licenza CC
  4. Polpette e patate serviti allo Schleusenkrug, foto di C. Chimenti/Lonelytraveller su licenza CC
  5. La porta di Brandeburgo, foto di C. Chimenti/Lonelytraveller su licenza CC
  6. Resti del muro di Berlino, foto di Alan Woolley su licenza CC

Mappa


View Plus Hostel Blog Tour in a larger map

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post PLUS Berlin Blog Tour
Next post Una passeggiata a Berlino: Kreuzberg