Tempo di lettura:4 Minuti

Internet Festival torna a Pisa dall’8 all’11 Ottobre e non ha paura del Covid-19. La manifestazione che ormai da anni si occupa di indagare il web come fenomeno sociale e culturale si svolgerà anche quest’anno dal vivo in vari luoghi della città Toscana e con le dovute precauzioni porterà tanti eventi e occasioni di confronto. Ma in questo anno segnato dalla pandemia il festival si rinnova, scegliendo #Reset come parola chiave di questa edizione 2020, e si rinnova lanciando per la prima volta una “coda lunga” di appuntamenti in streaming che ci accompagnerà online fino a fine anno. Tanti gli appuntamenti in calendario per una rassegna di quattro giorni, con panel fruibili dal vivo ma disponibili anche in streaming, ma anche installazioni, mostre ed eventi collaterali. – il calendario è consultabile online sul sito del festival: www.internetfestival.it.

Di cosa si parlerà a Internet Festival?

Come di consueto gli eventi saranno suddivisi in varie aree tematiche, ognuna dedicata a un ambito specifico legato al mondo di internet e del digitale.

Spazi liquidi

Dopo i cambiamenti epocali introdotti dallo smartworking non poteva mancare uno spazio tematico dedicato alla ridefinizione di spazi pubblici e privati inevitabilmente innescata dalla diffusione di questa pratica.

Ecco quindi panel che si occupano nello specifico del rapporto tra centri e periferie e del modo in cui le tecnologie digitali potrebbero effettivamente rendere smart quello che in molti casi è semplice telelavoro. Largo quindi a approfondimenti sull’analisi dei flussi di traffico o sulle metodologie per creare reti efficienti di pubbliche amministrazioni.

Digital News Matter

In tutte le edizioni precedenti di Internet Festival è stato dato ampio spazio ai temi dell’informazione digitale, un tema che quest’anno si rivela di particolare importanza.

Non poteva quindi mancare un momenti di riflessione sul ruolo di media digitali e i social rispetto alla pandemia, tra dati reali e interpretazioni post-fattuali.

Ma in un anno segnato da votazioni e referendum si parlerà anche di come le tecnologie digitali influiscono nel rapporto con la politica in Italia e nel mondo e dell’importanza di una informazioni di qualità.

IF2020Screenshot
Screenshot del video ufficiale di presentazione di Internet Festival 2020

Code is Law

Come sempre ci sarà spazio anche per gli aspetti giuridici del mondo digitale e in quest’area tematica si parlerà di diritti di alcuni aspetti legali legati alle nuove tecnologie. Interessante anche il panel che si concentra sulle sfide in termini di accessibilità e comprensibilità dei termini giuridici in un mondo in cui anche i contratti sono sempre più spesso digitali.

Orbite economiche

Non possono mancare approfondimenti legati al ruolo cruciale del digitale nell’innovazione economica di tanti settori, dal biomedicale al turismo, dalle aziende della green economy all’automotive.

Come sempre il focus non sarà solo sui grandi player e gruppi industriali ma ci sarà spazio per capire meglio il ruolo di internet e delle tecnologie collegate nella digitalizzazione delle PMI spaziando come sempre per arrivare a toccare tematiche collaterali come la sicurezza dei dati e gli aspetti giuridici.

Una particolare attenzione sarà data a una tematica che per molti è nuova: i cosiddetti Thick Data o set di dati contenuti nei Big Data e caratterizzati da un maggiore “spessore” perché frutto di analisi interdisciplinari che li rendono rilevanti nel contesto di riferimento.

Laboratori e seminari

Con un po’ di attenzione è stato possibile organizzare anche i laboratori e i percorsi educativi, i cosiddetti T-Tour che avevano caratterizzato le precedenti edizioni – riscuotendo un discreto successo. Alcuni eventi si svolgeranno in presenza durante i giorni del festival mentre altri sono eventi virtuali da seguire in streaming durante i mesi successivi.

Vista la capienza ridotta dei centri fisici questa è sicuramente una buona soluzione per distribuire l’attività e permettere a tutti di partecipare se non a tutti almeno a molti laboratori.

N.B. Alcuni format dei T-Tour sono dedicati ai docenti e riconosciuti dal MIUR, chi è interessato può trovare tutte le info sul PDF dedicato scaricabile dal sito ufficiale.

Spazio alla cultura

Tradizionalmente quello che fa la differenza a Internet Festival è la presenza di momenti dedicati a vari ambiti culturali, con un panorama molto vasto che mescola cultura pop e ricerche accademiche che riesce a fornire sempre spunti di riflessione interessanti.

Ecco quindi anche per il 2020 appuntamenti dedicati al ruolo delle scienze umanistiche in un mondo sempre più tecnologico nell’ambito dei panel di Connessioni Tecnofilosofiche.

Interessante anche la selezione di libri nei panel di Book(e)Book. In questo caso tante le proposte che riguardano le tendenze del mondo social – dai bookinfluencer alla divulgazione dell’arte – con un approccio trasversale che permette di osservare la realtà in modo non banale.

Nonostante le restrizioni legate alle normative anti-Covid non mancano infine momenti più leggeri con proposte di cinema, fumetti e letteratura e iniziative che spaziano dalla satira alla fantascienza, dai documentari alle commedie.

Ci sarà spazio anche per alcuni eventi live, con una rassegna che culminerà con la sessione musicale Live on The Roof – da seguire però in streaming. In questa occasione musicisti, attori e performers saranno chiamati ad esibirsi da alcune terrazze del centro di Pisa: saliranno su questo inedito palco Paolo Fresu, Sandro Lombardi, Nico Gori, Bobo Rondelli, I Sacchi di Sabbia, Giancane.

Internet Festival dopo il Festival

Come ho scritto all’inizio del post la vera differenza di questa edizione, il #Reset che caratterizza questa edizione, è la prosecuzione delle attività in modo virtuale anche dopo la fine del Festival.

Infatti molti eventi virtuali si svolgeranno nelle settimane successive, compresi molti seminari dei T-Tour, con appuntamenti che si protrarranno fino a fine Novembre.

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

emptymuseum newcover2 Previous post La cultura online al tempo del Coronavirus