Tempo di lettura:2 Minuti

622

Ho scoperto solo ora questa bella iniziativa di Mattia Marasco e ho voluto subito condividerla con i lettori di Lonely Traveller: si tratta di BlogForCare Meyer e vedrà alcuni blogger impegnati nella donazione di sangue per l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Si tratta di un blog tour dedicato al sociale, a sua volta parte del progetto più ampio che si chiama appunto “BlogForCare“.

Qualche dettaglio sull’inziativa

BlogForCare Meyer si svolgerà il 16 Febbraio a Firenze alle 9.30, presso l’Ospedale Meyer e il programma è il seguente:

  • ore 9:30 accoglienza dei blogger presso la struttura (tutti a digiuno mi raccomando!)
  • donazione del sangue (per premio ai valorosi una bella colazione)
  • colazione tutti insieme presso il bar dell’Ospedale Meyer
  • Meyer tour, visita della struttura

Come in ogni blog tour che si rispetti blogger partecipanti comunicheranno sul proprio blog e sui social network la propria esperienza e più in generale l’importanza della donazione di sangue.

Per i blogger interessati basta candidarsi compilando il form presente sulla pagina dedicata: www.mattiamarasco.it/blogforcaremeyer/ 

Se non potete donare il sangue o in quella data non siete a Firenze, potete iscrivervi comunque e chiedere a un amico/collega di partecipare al vostro posto, scrivendo poi un guest post sul vostro blog. In alternativa potete comunque diffondere questa iniziativa sul vostro blog con un post e magari con il banner dedicato.

Potete seguire tutto sui blog dei partecipanti – li trovate sulla pagina dedicata – e su Twitter cercando l’hashtag #blogforcare.

Perché mi piace questa iniziativa

L’idea di Mattia mi è piaciuta subito per vari motivi: prima di tutto l’Ospedale Meyer è uno dei poli pediatrici più importanti del paese e un punto di riferimento per i fiorentini. E poi perché se si parla di usare il web per una buona causa, cominciare da un’iniziativa che riguarda i bambini mi sembra la scelta giusta.

Infine in genere noi travel blogger scriviamo di argomenti piuttosto frivoli. Non che manchino post importanti su tanti temi paralleli, ma diciamocelo: quando recensiamo la nostra ultima mangiata in un ristorante tipico o il tramonto in uno dei posti più belli al mondo, ci stiamo occupando del lato bello della vita. E molto spesso tutta la visibilità guadagnata diventa un po’ fine a sé stessa.

Quindi mi sembra importante che qualcuno abbia pensato di mettere a frutto tutta questa visibilità per una buona, anzi ottima causa. Soprattutto dopo le polemiche relative ai blog tour che abbiamo letto nei mesi passati, direi che una ventata di novità ci voleva proprio.

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Piccole grandi mostre in Toscana
Next post da Boldini a de Pisis, Firenze, Palazzo Pitti