Tempo di lettura:5 Minuti

L’affitto di appartamenti vacanze invece della solita stanza di hotel o dei sempre più costosi B&B sono ormai una tendenza consolidata. Questo è vero soprattutto per i viaggi nelle grandi e medie città dove i prezzi delle strutture ricettive spesso raggiungono cifre non proprio alla portata di tutti. Inoltre alcune categorie di viaggiatori sono alla ricerca di sistemazioni che possano garantire una certa flessibillità e libertà che non è possibile trovare in strutture in alberghi o affittacamere.

Per questo negli ultimi anni abbiamo visto nascere diversi servizi web che permettono di affittare appartamenti o intere case, con risultati non sempre entusiasmanti che negli ultimi mesi sono stati spesso al centro di controversie e giudizi negativi.

Dal 2009 Roomorama si è distinto in questo panorama grazie a una formula che unisce la flessibilità di questo tipo di affitti ad alcuni accorgimenti che rendono l’esperienza più sicura rispetto alla media dei siti concorrenti.

202

Dopo essere stata contattata direttamente da Roomorama per recensire il loro servizio, ho approfondito il funzionamento di questo sito e devo dire che mi hanno convinto a tal punto che insieme ad alcuni amici abbiamo deciso di provare ad affittare una casa tramite il loro portale, in occasione del nostro prossimo viaggio ad Istanbul. In genere non recensisco servizi “su richiesta” né scrivo post sponsorizzati, tranne quando si tratta di un servizio che reputo utile e interessante per i lettrori di questo blog e che posso testare in prima persona.

Perché ho scelto Roomorama?

Prima di tutto mi ha colpito la selezione di appartamenti: dopo aver cominciato con appartamenti negli USA e in Canada, oggi Roomorama offre più di 30.000 alloggi nelle principali destinazioni mondiali, comprese le città d’arte.
La scelta va da piccoli appartamenti per due persone a case in grado di ospitare anche gruppi di 15. Inoltre si possono trovare alloggi con arredamento spartano ma funzionale, come pure sistemazioni di lusso. Nel nostro caso si tratta di una casa nella zona di Sultanhamet, posizione perfetta per chi vuole visitare la città per la prima volta. Il prezzo è decisamente concorrenziale rispetto agli alberghi circostanti (prendendo per riferimento un 3 stelle). Non si tratta di un appartamento di lusso, ma c’è tutto quello serve per un soggiorno confortevole, compreso il wi-fi gratuito: la cosa che ci ha colpito è che ci sono 3 stanze, quindi nessuno sarà costretto a dormire su un divano letto in soggiorno come a volte capita quando si affittano appartamenti in località turistiche.

Un’altra cosa che ci ha convinto a provare Roomorama è il meccanismo di prenotazione: durante la fase di prenotazione si contatta direttamente il proprietario tramite il sito di Roomorama (questa è una prassi comune a molti siti di questo tipo). Una volta confermata la prenotazione si paga l’intero importo, che viene “custodito” da Roomorama, quindi viene emesso una sorta di voucher con un codice: una volta arrivati a destinazione e verificato che al momento del check-in tutto corrisponda a quanto descritto sul sito, potremo dare il codice al proprietario dell’appartamento che a quel punto potrà tranquillamente riscuotere l’importo.

Altro elemento che ci è sembrata positiva è la quantità di dettagli inseriti sul sito. In ogni scheda sono chiaramente indicati la percentuale incassata da Roomorama e quella che spetta al proprietario, oltre all’entità della caparra, le condizioni di cancellazione della prenotazione, i servizi e le condizioni di affitto: sapremo quindi in anticipo se si tratta di un appartamento per non fumatori, se è a misura di bambino, se sono ammessi animali; sono anche indicati chiaramente orari e condizioni di check-in e check-out, eventuali sovrapprezzi e prezzo per ospiti aggiuntivi. Anche se l’indirizzo reale è svelato solo dopo la prenotazione, c’è una mappa che indica chiaramente dove si trova l’appartamento.

Infine la maggior parte delle case o appartamenti mostrati negli annunci sono tutti dedicati all’affitto turistico, in altre parole se non specificato i proprietari non vi risiedono e l’uso è riservato agli ospiti. Quindi massima privacy. Ma se volete ci sono anche alcune strutture con formula B&B.

La scelta e la prenotazione

La fase di ricerca dell’appartamento è stata abbastanza semplice: il sito ha un’interfaccia intuitiva, ed è sufficiente inserire la destinazione e le date di arrivo e partenza per ricevere una lista degli alloggi disponibili. Successivamente è possibile restringere la ricerca selezionando il tipo di struttura, la zona della città, la fascia di prezzo, il numero di camere, servizi e condizioni.

203

Per contattare i proprietari delle strutture basta registrarsi gratuitamente, inserire i nostri dettagli ed eventualmente un nostro profilo.

Nell’insieme non è stato difficile capire come contattare il proprietario, che ci ha risposto in poco meno di due ore fornendoci tutti i dettagli. Una nota riguardo ai proprietari: si può scegliere tra proprietari certificati e non: i proprietari certificati sono persone che gestiscono un patrimonio immobiliare, o privati che hanno portato a termine almeno 3 prenotazioni con recensioni positive, e che pertanto possono essere considerati a tutti gli effetti degni di fiducia.

Per avere maggiori possibilità è anche possibile usare la funzione “ShoutOut”: in pratica si posta un messaggio rivolto a tutti i proprietari facendo sapere cosa stiamo cercando e in questo caso saranno i proprietari interessati e con strutture adeguate a contattarci con la loro offerta.

Il pagamento

Il pagamento va effettuato al momento della prenotazione, solo in questo caso siamo certi che la nostra richiesta sia confermata. Questo può scoraggiare qualcuno, soprattutto se si tratta di importi molto alti, ma è una condizione che è chiaramente specificata.

Appena il proprietario conferma la disponibilità l’utente riceve una mail di avviso con tutte le istruzioni necessarie. Si può pagare con carta di credito o con PayPal, quindi con i sistemi più diffusi.

A questo punto la nostra prenotazione è effettuata. Al ritorno da Istanbul aggiornerò il blog con i risultati e le impressioni relative all’appartamento.

Crediti immagini

  1. Uno degli appartamenti disponibili a NY tramite Roomorama
  2. Schermata del sito per il perfezionamento della ricerca
59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Arte Luise Kunsthotel: dormire a Berlino con stile, ma a prezzi contenuti
Next post Consigli per un viaggio breve a Berlino