Tempo di lettura:3 Minuti

Nei restanti due giorni in cui sono rimasta a Berlino dopo la conclusione del Blog Tour organizzato al Plus Hostel, ho scelto di prenotare una stanza in un hotel particolare: l’Arte Luise Kunsthotel (3 stelle) nel Mitte.

Ho scelto questo hotel per vari motivi:

  • 207prima di tutto per la sua originalità, infatti in questa struttura ogni camera è decorata da un artista diverso; questo fa sì che nessuna camera sia uguale all’altra, ma soprattutto che ognuna abbia un suo carattere particolare
  • ci sono camere per tutte le tasche, dalle suite alle camere tipo ostello con bagno sul corridoio alle doppie con bagno in camera
  • la posizione centrale rende questo hotel strategico perché in pratica si possono raggiungere a piedi le principali attrazioni turistiche, le vie dello shopping, e le principali fermate di S-Bahn e U-Bahn (si trova a 5 minuti dalla stazione di Friederichstrasse).
  • la fermata del bus per l’areoporto Tegel è situata esattamente di fronte all’areoporto (costo del viaggio soli 2,30 euro) e questo mi permetteva di sfruttare meglio il mio tempo prima di partire

Io ho prenotato una stanza economica: una doppia con il bagno condiviso nel corridoio per 41 euro a notte, un prezzo ragionevole visto che le singole in molti ostelli avevano prezzi superiori.

204L’esperienza è stata decisamente positiva: l’hotel offre esattamente quello che promette. La struttura è molto originale e le decorazioni e i dettagli sono molto curati. Già entrando nella hall si è letteralmente sommersi da un tripudio di colori. Si tratta di un ambiente comune molto confortevole, dove gli ospiti possono trascorrere un po’ di tempo leggendo riviste d’arte (solo in tedesco) o i quotidiani a disposizione (anche stranieri) magari sorseggiando un caffé o una tisana (c’è una macchinetta a disposizione degli ospiti, 1 euro a bevanda).

Anche la mia stanza, per quanto una delle più semplici, era molto colorata e luminosa e dava un senso di allegria. Per quanto riguarda le stanze delle mansarde aspettatevi più o meno le dimensioni ridotte di una singola di un ostello, comunque sufficienti per muoversi agevolmente.
In camera c’è lo stretto indispensabile: una sedia, un attaccapanni (ma niente armadio), un mobile per appoggiare la valigia, un comodino, un piccolo specchio. Tra le camere più originali tra quelle con il bagno/doccia condiviso c’è sicuramente la doppia Comic, per gli amanti del genere, ma anche la Spy Room promette bene.

206

Prenotando le camere economiche non è possibile scegliere in quale camera dormire. Invece per le camere di livello superiore è possibile scegliere in base ai nostri gusti. Penso che se ritornerò a Berlino risparmierò per dormire almeno una notte nella Vincent’s Bedroom, ispirata a Van Gogh (che comunque non era disponibili quando ho prenotato, quindi non ho avuto nemmeno la tentazione di provarci).

205

L’unica cosa che non è chiaramente specificata nel sito è che l’hotel non ha ascensore, quindi fate bene i vostri calcoli perché trascinare una valigia pesante per tre piani di scale potrebbe essere una sfida impegnativa. Nell’insieme comunque consiglio questo hotel a chi è interessato a una sistemazione originale con prezzi nella media o addirittura low-cost.

Zimt und Zucker BerlinPer la colazione invece, nonostante sia possibile prenotarla a parte per 11 euro (prezzo non proprio economico) il mio consiglio è di scegliere uno dei caffé o bistrot che trovate nelle strade intorno, dove è possibile fare una colazione dolce o salata a partire da 4/5 euro. Io ad esempio ho scovato il caffé Zimt&Zucker sulla Schiffbauerdamm dove potete ordinare una delle colazioni del menù a partire da 3,90 euro usufruendo anche del wi-fi gratuito.

Dettagli

Luisenstr. 19, 10117 Berlin, GERMANY
www.luise-berlin.cominfo@luise-berlin.com

 

Crediti immagini

  1. Foto di C. Chimenti / Lonely Traveller su licenza CC
  2. La hall dell’albergo foto di C. Chimenti / Lonely Traveller su licenza CC
  3. La Vincent’s bedroom, foto © Arte Luise Kunsthotel
  4. La stanza Comic, foto © Arte Luise Kunsthotel
  5. Colazione al caffé Zimt&Zucker, a due passi dall’Arte Luise Kunsthotel (Schiffbauerdamm 12, Berlin Mitte), foto di C. Chimenti / Lonely Traveller su licenza CC
59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Una passeggiata a Berlino: Kreuzberg
Next post L’alternativa all’hotel e al B&B: Roomorama