Tempo di lettura:3 Minuti

Dopo i due giorni dedicati al Plus Hostel Blog Tour, dato che non ero mai stata a Berlino, ho deciso di rimanere altri due giorni per esplorare la città da sola.

Una delle mete segnate sul mio taccuino di viaggio era Kreuzberg, quindi prima di ripartire per l’Italia ho deciso di concedermi una passeggiata in giro per questo famoso quartiere berlinese.

Una passeggiata a Kreuzberg, Berlino

Kreuzberg rappresenta un po’ la quintessenza delle cose che rendono Berlino una delle mete preferite dai giovani, ma cosa rende questo quartiere così speciale? 

197All’epoca del muro Kreuzberg si trovava al limite tra Est e Ovest, e questa posizione di confine ha reso il quartiere un punto di attrazione per immigrati e per chiunque altro non trovasse posto nelle zone centrali della città: Kreuzberg a partire dagli anni ’70 diventa quindi un’area con una forte presenza di immigrati turchi (che tutt’ora sono molto numerosi in questo quartiere) ma anche il polo della scena Punk berlinese e successivamente il luogo prefereito da tutti i movimenti alternativi alla cultura mainstream. Per anni questo è stato anche il quartiere preferito di molti artisti.

196

La storia del quartiere si legge ancora negli edifici: la cosa che colpisce maggiormente infatti è il contrasto tra aree residenziali con edifici tipicamente ottocenteschi e borghesi, architetture più recenti e coloratissime, e ovunque la presenza di graffiti e esempi di street art che spuntano nei luoghi più impensati. Insomma un caleidoscopio di colori e stili che riflette anche la grande mescolanza di lingue che si possono ascoltare passeggiando nelle strade.

200

La mia passeggiata per le strade di Kreuzberg è cominciata nel primissimo pomeriggio, in tempo per un pranzo un po’ tardivo – alle 14, ma in questa città potete trovare qualcosa da mangiare a qualsiasi ora – insieme a Marta, dello staff di Plus Berlin, con la quale abbiamo mangiato un piatto vegetariano da Milch & Zucker un locale sulla Oranienstraße – una delle vie principali di Kreuzberg. Come in molti altri locali di questa zona qui è possibile fermarsi per un caffé e una fetta di torta e un pasto veloce, oppure fermarsi più a lungo per lavorare al pc sfruttando la connessione wi-fi. Visto che faceva ancora caldo, nonostante la stagione autunnale, abbiamo scelto di sederci fuori, in modo da poter osservare la gente che passa. Questo è una delle cose che amo fare nelle grandi città, perché è incredibile quante cose si possono vedere stando semplicemente seduti in un luogo di passaggio.

Dopo un piatto di riso e verdure e un’ottima tazza di caffé ho proseguito da sola la mia passeggiata, prima in Oranienstraße, dove ci sono negozi di ogni tipo e c’è solo l’imbarazzo della scelta e poi addentrandomi ancora nel quartiere ho proseguito fino a Bergmanstraße, un’area un po’ più tranquilla ma non per questo meno affascinante. Anche qui troverete una vasta scelta di caffé, ristorantini e negozietti perfetti soprattutto per chi cerca capi d’abbigliamento originali.

201

Nel quartiere non manca un tocco di verde (in realtà Berlino è una capitale piena di spazi verdi), e se volete intervallare lo shopping con un po’ di relax potete fare due passi lungo il canale che attraversa Kreuzberg, o nel parco che si snoda lungo la riva. L’unico rimpianto è stato quello di dover ripartire la mattina di martedì, perché alla fine del Landewehr proprio il martedì si tiene il mercato della comunità turca, che a detta dei berlinesi di passaggio promette di essere un’esperienza interessante. Comunque posso ritenermi fortunata perché sono almeno riuscita a fare un salto al mercato delle pulci che si tiene tutte le domeniche a Mauer Park (Pankow).

Sicuramente se dovessi tornare a Berlino cercherei una sistemazione in questo quartiere, che mi ha conquistato con la sua atmosfera viivace e aperta, le sue strade colorate e la sua popolazione variegata.

Info e dettagli

  • Milch&Zucker, Oranienstraße 37 (Metro: Kotbusser Tor)
  • Bergmanstraße Jazz-Fest (Giugno-Luglio) sito ufficiale in tedesco
  • Colours, negozio per gli amanti del vintage, Bergmannstraße 102 (Metro: U7 Gneisenaustrasse)
  • il mercato turco si tiene a Maybachufer Straße il mercoledì e venerdì
  1. Passeggiando per Kreuzberg in mezzo a negozi e caffé, foto di Valerio Pillar su licenza CC
  2. Graffiti per le strade di Kreuzberg, foto di basspunk su licenza CC
  3. Graffiti per le strade di Kreuzberg, foto di basspunk su licenza CC
  4. Edifici di Kreuzberg, foto di Caterina Chimenti / Lonelytraveller su licenza CC
  5. Il canale di Kreuzberg, foto di Uli H. su licenza CC

Mappa


View Kreuzberg in a larger map

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Itinerario di Berlino in bici
Next post Arte Luise Kunsthotel: dormire a Berlino con stile, ma a prezzi contenuti