Tempo di lettura:3 Minuti

Ho già parlato a più riprese dell’utilità di Google Maps per la pianificazione di un viaggio, e chiunque abbia provato ad usare applicazioni basate su questo strumento sa quanto possa essere potente. Inoltre non è un mistero che il colosso di Mountain view sia sempre più interessato alla geolocalizzazione, al geotagging e a tutte le tecnologie che permettano di integrare dati geografici e contenuti vari, anche generati dagli utenti, nei propri prodotti. Da qualche settimana però nel Google Labs – la sezione degli “esperimenti” di Google – è apparso un servizio destinato a far parlare di sé: Google City Tours.

Dichiaratamente rivolto ad un uso turistico, Google City Tours si basa sulla ben nota interfaccia di Google Maps: è sufficiente inserire il nome di una località qualunque per ottenere una mappa con itinerari turistici, che elenca i punti di maggiori interesse come musei, chiese, monumenti, in un percorso preciso, completo di tempi di percorrenza. Inoltre se la permanenza è superiore a un giorno, saranno creati itinerari diversi per ogni giorno. Nella mappa sono anche indicati ristoranti e hotel, come pure librerie e alri servizi. Di ogni luogo sono indicati gli orari di apertura e il tempo medio necessario per una visita, oltre al link al sito ufficiale ed è inoltre possibile aggiungere informazioni, anche se con risultati imprevedibili, o rimuovere ciò che non è di interesse.

Google City Tours

Trattandosi di un servizio sperimentale mancano moltissime caratteristiche utili, come ad esempio le foto o la possibilità di condividere la mappa generata. Inoltre il servizio sembra per ora basarsi solo sui punti di maggiore interesse, dando la precendenza ai più noti: infatti se provate a impostare una gita di più di tre giorni a Firenze, sconfinando nel week-end il sistema vi dirà che dopo il terzo giorno non avrete più niente da fare – cosa abbastanza improbabile in una delle città con la più alta densità di musei e attrazioni turistiche, molte delle quali si possono ammirare semplicemente camminando per strada – dato che comunque ha già inserito nei primi tre giorni anche le attrazioni che sarebbero state invece disponibili nel fine settimana, come la visita al Duomo. Inoltre per ora il servizio segnala luoghi decisamente fuori dagli itinerari battuti – ho scoperto ad esempio che nella mia città esiste un Giardino Museo della Matematica – mentre non vengono segnalati luoghi come Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli o la Chiesa di San Lorenzo e le annesse Cappelle Medicee. Fortunatamente è possibile appunto rimuovere i punti che non interessano ed aggiungerne di nuovi.

Nonostante le attuali limitazioni, se pensiamo ai dati già disponibili su Google Maps, come la visualizzazione di Street View, le foto di Panoramio e le informazioni di Wikipedia, ma anche le informazioni sui trasporti locali di Google Transit, emergono tutte le potenzialità di questo strumento.

Certo esistono molte applicazioni on-line per la creazione di itinerari personalizzati, ma nessuno di questi integrabile nella già lunga lista di prodotti a marchio Google già entrati nel nostro quotidiano e nessuna in gradi di permettere allo stesso tempo di trovare, pianificare, condividere, e acquistare (pacchetti turistici, servizi, biglietti) allo stesso tempo, tutte azioni che sarebbero estremamente facili integrando gli strumenti google già esistenti, che tra l’altro sono ormai facilmente utilizzabili dai sempre più diffusi dispositivi mobili, iphone in testa. L’evoluzione di questo servizio dovrebbe quindi essere tenuta d’occhio da chiunque si occupi di web marketing, in particolare per le imprese turistiche o alberghiere: ci vuole poco infatti ad immaginare un’integrazione con i link sponsorizzati e la già presente indicizzazione delle attività economiche comunemente utilizzata in Google Maps.

Non resta quindi che augurarsi che questo esperimento venga al più presto integrato tra le funzionalità di Google Maps, per poter poi essere sfruttato per la pianificazione e la condivisione dei propri itinerari.

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Google City Tours: itinerari turistici su misura. O quasi.

  1. E’ sicuramente utile affidarsi a Google Maps e similari per programmare un viaggio o un itinerario. italiaevacanza.it fa questo e molto altro: prenotazione strutture turistische, case in affitto, hotel e b&b. Prova a scoprirlo.Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post “Andata e ritorno” il photo contest di DCV
Next post Servizi 2.0 per i viaggiatori