Tempo di lettura:2 Minuti

Grazie alla segnalazione di Caterina di Worldsitetravellers.com ho scoperto che sta per essere inaugurata a Firenze una mostra dedicata a una delle mie città preferite: Praga.

Giovedì 2 Aprile sarà infatti presentato a Firenze il libro-catalogo Da Praga 1983 – 1988. Immagini di una topografia letteraria, di Francesco Jappelli con uno scritto di Sergio Corduas (Edizioni Polistampa, 2008). In questa occasione sarà allestita una mostra fotografica sullo stesso tema, nella quale gli scatti di Francesco Jappelli ritraggono la capitale Ceca con dei bellissimi scatti in Bianco e Nero.

Nella presentazione ufficiale del volume leggiamo:

Praga «non magica né tragica», come annuncia Sergio Corduas nello scritto introduttivo del libro di Francesco Jappelli, ma tuttavia ispiratrice.
Le fotografie di Jappelli sono il risultato di una ricerca sul volto più nascosto, silenzioso e anticonvenzionale di una Praga oggi diversa, allora già da molto tempo “normalizzata” ma con la “dissidenza” in corso, quando splendore e abbandono della città si rispecchiavano a vicenda.
Sono inquadrature in bianco-nero di scorci cittadini e spazi urbani con rarissimi passanti, di strade e piazze ancora solitarie, di edifici aggrediti dal tempo ma carichi di grande fascino.
Ogni immagine è storia a se stessa, e racconta come ogni luogo porti il denso carico di avvenimenti umani e storici che costituiscono ancora il presente di questa straordinaria città.
Alla topografia urbana fa controcanto una “topografia letteraria” dove le citazioni degli scrittori e poeti e i testi di Corduas evocano al loro modo quei luoghi che le fotografie evocano a proprio modo.

Una passeggiata visiva e letteraria nella quale immagini e citazioni letterarie si incrociano per costruire un interessante itinerario in una delle città “letterarie” per eccellenza.

Si tratta inoltre di un tema interessante, soprattutto considerando gli anni presi in considerazione (dal 1983 al 1988), in un certo senso un periodo di transizione che chi ha visitato la città in quegli anni non ha potuto ignorare. Io ci sono stata proprio nel 1988, e sono veramente curiosa di vedere la mostra in questione: mi piacerebbe poter riconoscere luoghi e sensazioni che quando ci sono tornata, 13 anni dopo, erano stati completamente modificati dall’incredibile sviluppo che questa città e l’intero paese hanno subito nel frattempo.

Dettagli

Il volume

Francesco Jappelli, Da Praga 1983-1988. Immagini di una topografia letteraria, Polistampa 2008 (ulteriori info sul sito dell’editore)

La presentazione

2 Aprile, ore 21.00 : Presentazione del libro di fotografie di Francesco Jappelli Da Praga 1983-1988 Edizioni Polistampa at Auditorium al Duomo Via de’ Cerretani 54r, Firenze

La mostra

329 Aprile 2009 Mostra di fotografie di Francesco Jappelli Da Praga 1983-1988 Edizioni Polistampa at Auditorium al Duomo Via de’ Cerretani 54r, Firenze

Da lunedì a venerdì, ore 10.00-18.00 Ingresso libero

Salva gli eventi sul calendario (formato iCal)

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Castiglion del Lago: il primo giorno di Primavera con la neve
Next post Concorso: “You & Garmin” premia i racconti di viaggio