Tempo di lettura:2 Minuti

Come annunciato nel post precedente ieri (27 Settembre, n.d.r.) ho partecipato al Festival della Letteratura di Viaggio che si è svolto a Roma nella stupenda cornice della sede della Società Geografica Italiana a Villa Celimontana, Roma. Ed ecco qualche nota a proposito di questo bell’evento, che si è concluso ieri.

In particolare su invito di Marina Misiti di Donne con la Valigia ho avuto l’occasione di confrontarmi con altri bloggers sul palco del Festival, per parlare insieme di quello che vuol dire scrivere di viaggio nell’epoca del Web 2.0. Iniziativa veramente interessante, dato che nelle giornate precedenti sono sfilati sul palco alcuni grandi nomi del reportage di viaggio per così dire “tradizionale”. Insomma, l’evento di Sabato mattina ha ben contestualizzato questa nuova realtà che sta cambiando il modo di comunicare le esperienze di viaggio, affiancandosi (ma non sostituendosi) alla scrittura “su carta”, tramite i blog, i social networks e tutti gli altri strumenti di comunicazione e aggregazione. Una modalità, che come hanno sottolineato alcuni dei bloggers intervenuti, non esclude l’uso di penna e moleskine, utilizzati anche dalla sottoscritta per appuntare le impressioni di viaggio prima di metterle in rete.

I blog di viaggio declinati in tutte le loro molteplici forme, sono quindi stati al centro di questa tavola rotonda, tutti diversi e tutti diversamente creativi e interessanti, a dimostrazione delle infinite potenzialità che offrono le nuove tecnologie quando dietro ci sono le idee e la passione. E tutti a dimostrazione che le suddette tecnologie permetteno di portare avanti una tradizione lunga e prolifica come quella d ella scrittura di viaggio.

Infine, più prosaicamente, l’incontro a Villa Celimontana è stata l’occasione di incontrare dal vivo bloggers che da tempo sono tra i miei feed e bookmarks, e che ora finalmente per me hanno un volto, nell’ordine (alfabetico);

Il tutto in un’atmosfera conviviale e rilassata, che si è protratta anche fuori dal palco. Il risultato: idee, suggerimenti, spunti per i prossimi viaggi e racconti in libertà, come si conviene tra viaggiatori di lungo corso. In conclusione un grazie ancora a Marina che ha permesso a tutti noi di incontrarci e partecipare a questa bella iniziativa. Nei prossimi giorni posterò anche una recensione sulle altre cose che ho scoperto gironzolando tra il caffé e la libreria dei viaggiatori, allestiti per l’occasione, e il Palazzo delle Esposizioni dove ho visto una mostra bellissima dedicata all’Australia.

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

5 thoughts on “Di ritorno dal Festival della Letteratura di Viaggio

  1. Grazie per quello che hai scritto,sabato mi ha fatto molto piacere conoscervi di persona. Prima l’incontro con Marina, poi con le amiche di rete…. è stata davvero una bella giornata, ricca e anche divertente.
    Allora attendo altri aggiornamenti su Lonely Traveller!
    A prestissimo :). Un saluto!

  2. che bella esperienza anche per me ragazzi, conoscervi tutti! ed ascoltare un sacco di cose interessanti. il mio personale premio della giornata va alla folklorista di 85 anni, incantevole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Festival della Letteratura di Viaggio a Roma
Next post A.BC – In Australia sulle tracce di Chatwin