Tempo di lettura:2 Minuti

Un viaggiatore che si rispetti, si sa, non partirebbe mai senza una guida di viaggio, anche se per qualche “indipendente” questa rappresenta un peso inutile che impedisce di “perdersi”, che sarebbe poi il fine ultimo di ogni vero viaggio.

Certo, chi sta continuamente chino sulla pagina di una guida si perderà gran parte di ciò che avviene intorno, ma almeno nel momento della pianificazione, o prima di uscire dall’albergo/appartamento per cominciare a visitare o scoprire un luogo, una buona guida è indispensabile almeno per capire cosa ci interessa o non interessa.

A parte le care vecchie guide cartacee e le loro pagine su cui prendere appunti, oggi esistono molte risorse on-line completamente gratuite e abbastanza accurate. Il vantaggio, a parte i soldi risparmiati, è che queste guide sono sempre piuttosto aggiornate e spesso contengono commenti di altri viaggiatori; inoltre è possibile salvare le parti che ci interessano, eventualmente stamparle, e assemblarle come meglio crediamo, per portare con noi solo le informazioni di cui abbiamo realmente bisogno.

Ecco quindi la mia personale lista di guide gratuite sul web:

  • Lonely Planet: la versione on-line (solo in inglese) delle celebri guide. Le informazioni sono molto sintetiche, ma per ogni destinazione sono indicate in poche righe le informazioni base (clima, valuta, ecc.) e una selezione di attrazioni, luoghi dove dormire e mangiare.
  • Vagabondo.it: su questo sito tutto italiano è presente una sezione dedicata alle guide (tematiche o dedicate a singole destinazioni) scritte dagli utenti;
  • WikiTravel: il wiki dedicato ai viaggi più famoso del mondo, con una sezione italiana consistente. Wiki Travel è un progetto collaborativo (come WikiPedia) destinato a creare una libera, completa, aggiornata e modificabile guida turistica mondiale, come recita la pagina iniziale;
  • TimeOut: versione on-line delle famose guide TimeOut dedicate alle principali città del mondo, utili soprattutto per i locali e l’intrattenimento in genere (in inglese);
  • EuroCheapo: selezione di guide dedicate alle principali città europee, proposte da questo sito che raggruppa informazioni e offerte economiche per visitare il Vecchio Continente (in inglese);
  • Travelfish: sito molto curato con guide dedicate ai soli paesi asiatici;
  • Pod CityGuides: circa 300 guide da scaricare gratis sul proprio iPod, aggiornabili come un podcast (in inglese);
  • Schmap: purtroppo solo in inglese, questo sito offre ottime guide interattive e multimediali su varie destinazioni;
  • Girls’Guide to City Life: (incredibilmente) frivolo e un po’ snob, questo sito offre delle mini-guide per donne che viaggiano. Per ogni città sono indicati quei servizi “indispensabili” per le viaggiatrici di oggi, come parrucchieri, luoghi deputati allo shopping ecc. Più una curiosità che una vera risorsa; (in inglese)
  • 59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

    A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

    lonelytraveller

    Happy
    Happy
    0 %
    Sad
    Sad
    0 %
    Excited
    Excited
    0 %
    Sleepy
    Sleepy
    0 %
    Angry
    Angry
    0 %
    Surprise
    Surprise
    0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post La mappa di internet
Next post L’estate appartiene al turista