Tempo di lettura:1 Minuti

ravioli al vapore

La Domenica mattina, magari dopo aver fatto le ore piccole il Sabato sera, l’ora della colazione si avvicina pericolosamente a quella del pranzo. In molte città sarebbe l’occasione per un brunch, qui a Melbourne l’alternativa più popolare è lo Yum Cha, ovvero il rito del trovarsi a bere tè accompagnando la bevanda con un pasto a base di varie piccole pietanze della cucina cinese o dim sum.

Yum Cha significa infatti letteralmente “bere té” in Cantonese e si tratta di una tradizione importata in Australia dalla comunità cinese, inventata nel sud del paese ben prima che il concetto di finger food e di brunchdiventassero trendy.

In cosa consiste lo Yum Cha? Semplice: prima di tutto occorre essere in gruppo, perché si tratta di un vero e proprio rito sociale e da soli ha ben poco senso, quindi ci si siede a tavola in una delle tante Tea House e si aspetta; durante tutto il pasto un’esercito di camerieri circola per la sala con carrelli pieni di involtini, ravioli, dolci, frittelle, polpette e qualsiasi altro cibo dello stesso tipo che possa essere mangiato in un paio di bocconi mentre si chiacchiera con i commensali. I cibi vengono serviti in tipiche vaschette di legno, in ognuno dei quali si trovano tre porzioni della stessa pietanza.

In ogni carrello c’è in genere una pietanza diversa, quindi c’è anche una certa dose di curiosità che rende tutto molto più interessante. Inoltre non si sa mai se la pietanza su un dato carrello ripasserà nuovamente prima della fine del pasto, quindi nel dubbio si tende a provare un po’ di tutto e tipicamente il tavolo durante lo Yum Cha non è mai vuoto.

Nel frattempo si chiacchiera, ci si rilassa, si beve ottimo tè – i camerieri saranno sempre attenti a non lasciare i clienti con la teiera vuota e si degusta con molta calma i piccoli assaggi. Perché in fondo è Domenica e nessuno ha voglia di correrre!

59c54cf2124c9de7cf004562e52036cc?s=400&d=mm&r=g

A proposito dell\\\\\\\\\\\\\\\'autrice

lonelytraveller

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post Gnocchi all’australiana
Next post L’Australia inesplorata